FORMAZIONE NELLA PA: UN INVESTIMENTO DA FAR FRUTTARE AL MEGLIO

È un momento molto difficile per le Istituzioni del nostro Paese che, a causa della crisi finanziaria, si trovano ad agire in linea con la recente legislazione mirata alla “restrizione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini”.

Per questo diventa sempre più importante per la Pubblica Amministrazione investire nella formazione per favorire il miglioramento delle capacità tecnico-amministrative di personale e dirigenza e rendere la propria azione sempre più trasparente ed efficiente.

Formazione continua e aggiornamento costante delle risorse umane sono oggi più che mai indispensabili anche a seguito delle numerose innovazioni legislative che hanno rivoluzionato repentinamente procedimenti e metodi dell’azione amministrativa, gestionale e finanziaria degli Enti Locali.

Qualsiasi attività, in tal senso, va inoltre coniugata con l’esigenza di eliminare ogni spreco ottimizzando l’impiego delle ridotte risorse finanziarie a disposizione.

 


CLE ha inaugurato nel 2011 “CLE for PA” business unit esclusivamente dedicata alle necessità formative e di aggiornamento professionale di dirigenti, funzionari e personale della Pubblica Amministrazione. Quale obiettivo primario, “CLE for PA” intende coniugare la miglior qualità del prodotto formativo con il minimo investimento possibile, attraverso la scelta di metodologie e strumenti finalizzati all’eliminazione dei costi accessori (utilizzazione di strutture alberghiere, noleggi di strumentazioni didattiche, coffee-break e colazioni di lavoro, diarie e rimborsi spesa per missioni ai partecipanti ai corsi centralizzati, ecc.), favorendo al contempo il coinvolgimento del maggior numero possibile di soggetti beneficiari dell’azione formativa.

Il contenimento dei costi e la personalizzazione delle proposte formative di CLE for PA in base alle effettive esigenze di ogni contesto organizzativo e funzionale, consentono alla PA di effettuare liberamente la scelta del fornitore del servizio nel pieno rispetto delle disposizioni normative vigenti.

  • La presenza di docenti di primissimo livello e con esperienze formative consolidate su taglio pratico (professori universitari, magistrati amministrativi e contabili, avvocati, dirigenti ed esperti della Pubblica Amministrazione)
  • L’adozione di formule “in house” e FAD, che consentono, nel contempo, economie di scala e allargamento dell’utenza con benèfici effetti sull’insieme dell’apparato organizzativo e strumentale dell’Amministrazione
  • La ricchezza propositiva di percorsi formativi che interessano tutte le aree tematiche
    della PA
  • La specificità e l’attualità degli argomenti trattati, aderenti alle reali esigenze del personale della PA dettate dall’esigenza dell’aggiornamento continuo e ricorrente conseguente alle modificazioni legislative in atto con il processo di riforma della PA
  • La possibilità di personalizzare i programmi formativi con l’inserimento di tematiche espressamente richieste in base a specifiche esigenze delle singole Amministrazioni locali
  • Il supporto consulenziale tecnico-giuridico-amministrativo offerto ai partecipanti per i 90 giorni successivi alla data dell’evento formativo.


Formazione “in house”
La formazione “in house” si riferisce a eventi formativi realizzati presso strutture pubbliche messe a disposizione dagli Enti Locali interessati e riservati al personale interno e/o ai dipendenti di altre Pubbliche Amministrazioni.

FAD – Formazione A Distanza
La FAD è una modalità formativa basata sull’uso di una piattaforma digitale accessibile da qualsiasi PC che, con un minimo costo di accesso, favorisce il coinvolgimento del maggior numero possibile di soggetti.