CLE ha ottenuto la qualifica dell’AgID (Agenzia per l’Italia Digitale) per soluzioni SaaS rivolte alle Pubbliche Amministrazioni. Il riconoscimento è arrivato con Resettami Parkinson, la prima piattaforma informatica in grado di gestire e monitorare la presa in carico dei pazienti parkinsoniani. La qualifica giunge al termine di un rigoroso percorso di valutazione, che prevede l’accertamento di criteri di affidabilità e sicurezza, necessari per garantire alle PA servizi cloud omogenei e di qualità.

La soluzione di CLE ha superato con successo il percorso di qualifica, risultando idonea a requisiti di questo tipo: sicurezza applicativa; disponibilità di un adeguato supporto tecnico per il cliente; trasparenza e disponibilità di informazioni dettagliate e aggiornate sulle modalità di erogazione del servizio e di esportazione dei dati; disponibilità di incident report, statistiche e strumenti di monitoraggio; protezione dei dati e portabilità in tutte le fasi di avanzamento della fornitura; interoperabilità mediante opportune API; esportabilità dei propri dati in un formato interoperabile verso un’altra piattaforma, per ridurre il rischio di dipendenza esclusiva della PA dal fornitore (lock in).

La piattaforma Resettami Parkinson, uno dei prodotti di punta della suite “Resettami” vincitrice di numerosi premi per l’innovazione a livello nazionale, garantisce la sistematizzazione e l’armonizzazione dei processi di presa in carico dei Pazienti parkinsoniani, ridefinendo le modalità organizzative degli operatori della sanità territoriale, tra cui i medici di medicina generale, i neurologi esperti in disturbi del movimento, geriatri, cardiologi, gastroenterologi, fisiatri e fisioterapisti, psicologi, logopedisti e altre figure professionali coinvolte nelle diverse fasi della gestione del Paziente.

Stando alle indicazioni di AgID, gli enti pubblici sono tenuti ad adottare il paradigma Cloud, con particolare riferimento alle soluzioni di tipo SaaS. Queste devono rispondere a requisiti come organizzazione, sicurezza applicativa e funzionamento – sottolinea Mariarosaria Scherillo, CEO della CLESiamo felici del conseguimento di questa qualifica che ci attesta tra le imprese italiane più accreditate per lavorare con le Pubbliche Amministrazioni fornendo soluzioni innovative in un ambito particolarmente delicato come quello socio sanitario. Attraverso il nostro impegno, vogliamo contribuire alla diffusione del Cloud e del protocollo SaaS tra le PA, finalizzata in ultima istanza a garantire a cittadini e imprese l’erogazione di servizi tempestivi, sicuri ed efficaci.

Social share