IL NUOVO CODICE DEGLI APPALTI E LE LINEE GUIDA DELL’A.N.AC

Si è svolto il 17.11.2016 presso la Sala Convegni di Confindustria Bari e BAT il Focus di approfondimento sul Nuovo Codice degli Appalti e Linee-Guida dell’A.N.AC., tematica di vibrante attualità e di snodi operativi ancora da sciogliere per il variegato mondo della P.A. che è stato chiamato a partecipare all’evento.

I 150 presenti ai lavori e i quasi 100 collegati in “diretta streaming”, testimoniano il successo dell’iniziativa che aveva il duplice obbiettivo di:
1) mettere a confronto, per la prima volta in Puglia, illustri relatori esponenti delle magistrature contabile ed amministrativa ed il Consigliere dell’A.N.AC. Prof.ssa Ida NICOTRA , docente di Diritto Costituzionale presso l’Università degli Studi di Catania, per esaminare ed approfondire i vari problemi che sorgono dall’applicazione della nuova normativa ed offrire risposte utili ai dubbi ed alle perplessità degli “addetti ai lavori” in ordine alle scelte da compiere ed alle responsabilità da assumere;

2) far partecipare al dibattito i vari esponenti del variegato mondo della P.A. – ivi comprese le Società partecipate – attraverso “interventi programmati” volti ad evidenziare le luci ed ombre, le criticità, i dubbi e le perplessità create dall’impatto delle nuove norme sulle varie realtà istituzionali ed operative. È tutto ciò insieme ad auspici e proposte rivolte alla stessa A.N.AC. per avere Linee-Guida chiare, comprensibili come frutto di una consultazione non formale ma sostanziale che parte dal basso proprio tenendo conto dell’esperienza di chi opera ed è tenuto ad applicare le norme .

Dato il pieno successo dell’iniziativa CLEforPA sta lavorando per la pubblicazione degli ATTI del FOCUS del 17/11/2016, che saranno messi a disposizione degli interessati . Tutto questo insieme all’intensificazione delle iniziative formative sull’argomento specifico degli Appalti , oltre che per le altre tematiche di vivo interesse per la P.A. riguardanti l’ Anticorruzione , la Trasparenza , il Nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD), il Benessere organizzativo e riportate anche sul MePA.

Social share